La Chromavis Abo vince il derby con l’Esperia (3-0) e vola in finale al “Taverna”

Chromavis Abo Offanengo Volley B1 femminile girone A

Tre a zero per Offanengo nella prima semifinale del torneo al PalaCoim. Sabato l’atto conclusivo, con la squadra di Guadalupi che affronterà la vincente tra Don Colleoni e Costa Volpino

 

E’ una Chromavis Abo brillante e di carattere quella ammirata oggi (martedì) sera nell’appuntamento con la prima semifinale del Trofeo Taverna di B1 femminile, ospitato dal PalaCoim di Offanengo. La squadra di Dino Guadalupi ha superato 3-0 le pari categoria dell’Esperia Cremona, vincendo così il primo derby provinciale, seppur informale, della stagione.

Il test è stato giocato a viso aperto dalle due squadre e soprattutto nei primi due set ha regalato emozioni al pubblico. Nel primo parziale, Offanengo ha messo la freccia (16-10), ha resistito al ritorno di fiamma gialloblù (21-20) per poi chiudere 25-22. Molteplici, invece, i cambi di scenario nella seconda frazione: Chromavis Abo avanti 10-6, Esperia brava a mettere in atto aggancio (a quota 16) e sorpasso (18-19) per poi involarsi verso il 21-24, ma Offanengo ha dimostrato grande cuore, annullando tre set point e chiudendo alla terza chance 28-26 portandosi sul 2-0. Più lineare, invece, la progressione della squadra di Guadalupi nella terza frazione, poi chiusa 25-19.

Così, la Chromavis Abo è la prima finalista del Trofeo Centrofaip inserito nel ricco cartellone del Taverna. Sabato le finali al PalaCoim di Offanengo, dove Porzio e compagne scenderanno in campo alle 18 per la finale primo-secondo posto contro la vincente tra Don Colleoni e Costa Volpino, di scena stasera (mercoledì) alle 21 sempre al PalaCoim.

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA:

Dino Guadalupi (allenatore Chromavis Abo): “E’ cresciuta molto la prestazione generale, dal punto di vista fisico siamo in progressione e di conseguenza questo ci aiuta a far meglio nei ritmi di gioco. Come sabato scorso, siamo cresciuti strada facendo nel match nel muro-difesa e questo ci ha permesso di stare in partita quando abbiamo faticato in attacco, fase dove dobbiamo ancora affrontare in allenamento alcune situazioni. Sotto questo punto di vista, credo sia stata una prova consona in relazione al punto dove siamo, sapendo di dover crescere. Stiamo affrontando carichi importanti di lavoro e mi è piaciuto l’atteggiamento nel risolvere situazioni difficili. Nel secondo set eravamo sotto per il numero di errori, commessi però cercando di fare le cose giuste, e non abbiamo mai mollato. Strada facendo, è calato un po’ il livello della nostra battuta e questo ha reso più difficile alcune altre situazioni del nostro gioco. Nel complesso, è stato un ottimo test che ci ha dato buoni segnali”.

CHROMAVIS ABO-ESPERIA CREMONA 3-0

(25-22, 28-26, 25-19)

CHROMAVIS ABO: Padula 8, Stroppa 14, Porzio 3, Cheli 11, Nicolini 6, Guasti 6, Giampietri (L), Riccardi, Cortelazzo 6. N.e.: Rossi, Cicoria, Marchesi. All.: Guadalupi

ESPERIA CREMONA: Pionelli 7, Raccagni 6, Zagni 1, Decordi 10, Brandini 7, Lodi 11, Zampedri (L), Castellini 2, Arcuri 1. N.e.: Bassi, Melgari, Rivoltella. All.: Magri

ARBITRI: Rossi e Bruno