La Chromavis Abo si regala il bis: 3-0 a Vicenza

Chromavis Abo Offanengo Volley B1 femminile girone A

Nel remake del duello play off della scorsa stagione, Offanengo supera l’Anthea e festeggia la seconda vittoria consecutiva

 

 

Seconda vittoria consecutiva per la Chromavis Abo, che sbanca il palasport di Vicenza grazie a un rotondo 3-0 e festeggia il bis nel campionato di B1 femminile (girone B). Nel remake dello scorso duello play off, Offanengo ribadisce la tradizione positiva conquistando tre punti preziosi per la nuova avventura, dando continuità al 3-1 casalingo di domenica scorsa contro Volta Mantovana.

Momenti di buon gioco, altri di carattere e qualche difficoltà superata. C’è un po’ di tutto nel successo in terra veneta, dove la squadra di Dino Guadalupi (tornato in panchina dopo la squalifica) ha brillato nuovamente a muro, come testimoniano i 15 punti diretti messi a segno nel fondamentale.

Thriller l’andamento del primo set, con Offanengo avanti prima 12-17 e poi 21-24, salvo vedersi annullate tre palle set. Idem per la quarta, mentre al quinto tentativo è arrivata la gioia (25-27). Nel secondo, sotto 14-10, la Chromavis Abo ha ribaltato la situazione, passando dal 14-10 al 16-19 prima di chiudere 18-25 e portarsi sul 2-0 con un parziale di 15-4 a proprio favore. Batticuore anche nel terzo set, con Offanengo avanti 9-20 prima di subire la minacciosa rimonta locale (22-23), ma riuscendo ugualmente a chiudere (22-25). Top scorer di giornata nella metà campo cremasca, la centrale Lisa Cheli (15 punti, 7 dei quali a muro), con Stroppa e l’ex Guasti in doppia cifra a quota 12.

Domenica seconda trasferta consecutiva sul campo di Castelfranco Veneto (ore 17,30) contro la Duetti Giorgione, a segno 3-0 a Trento contro la Walliance Ata.

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA:

Alessandra Guasti (schiacciatrice Chromavis Abo): “E’ stato bellissimo tornare da ex qui a Vicenza, dove ho giocato due anni fa. E’ stata una bella stagione soprattutto a livello di squadra e mi sono trovata benissimo con staff e persone della società. Sono molto contenta per la vittoria, la continuità ci può stare che manchi in questo momento iniziale della stagione. Nel muro-difesa siamo state molto brave e abbiamo cercato di tenere molto ordine. E’ arrivata la seconda vittoria, siamo un gruppo che sta prendendo forma e che è molto affiatato; lavoriamo per crescere”.

ANTHEA VOLLEY VICENZA-CHROMAVIS ABO 0-3

(25-27, 18-25, 22-25)

ANTHEA VOLLEY VICENZA: Monaco 6, Assirelli 11, Green 1, Milocco 12, Filippin 6, Covino 5, D’Ambros (L). N.e.: Quaglio, De Toffoli, Del Federico. All.: Cavallaro

CHROMAVIS ABO: Nicolini 4, Guasti 12, Padula 2, Stroppa 12, Porzio 8, Cheli 15, Giampietri (L), Rettani 6, Cortelazzo. N.e.: Riccardi (L), Marchesi, Cicoria, Rossi. All.: Guadalupi

ARBITRI: Pernpruner e Testa

LA PARTITA – La Chromavis Abo scende in campo con il 6+1 abituale: Nicolini in regia, Stroppa opposta, Porzio e l’ex Guasti in banda, Cheli e Padula al centro e Giampietri libero. Vicenza risponde con Green-Covino diagonale palleggiatrice-opposta, Monaco e Milocco in posto quattro, Assirelli e Filippin centrali e D’Ambros libero.

Offanengo parte bene (0-2 con muro di Porzio su Asirelli), ma le biancorosse di casa rispondono subito presente facendo leva su Milocco (5-5). Guasti riallunga (5-7), Vicenza risponde per le rime con gli interessi, complice l’ace di Covino e un muro per il 9-7. Un fallo in palleggio aiuta le neroverdi cremasche ad annullare il gap (10- 10), con Cheli e Stroppa che griffano il sorpasso (11-13), mentre l’ace di nastro di Padula regala il +3: 11-14 e time out Cavallaro. La Chromavis Abo alza i giri del motore in difesa e mette la freccia con un secondo tocco di Nicolini e il muro di Cheli che valgono il 12-17. Porzio trova la parallela del 13-18 (altro time out Vicenza), mentre l’Anthea prova ad aggrapparsi a Milocco (pipe) e a un attacco out Guasti: 17-19 e time out Guadalupi. Un’altra palla out, questa volta di Padula, permette all’Anthea di trovare il -1. Dentro Rettani al suo posto, autrice del muro del 18-21. Il botta e risposta non termina, con l’ace di Monaco a determinare il 21-21 e a lanciare la volata, dove il trio laterale di Offanengo fa la differenza verso il 21-24. Vicenza, però, trova la forza di annullare le tre palle set (24-24), un’altra, ma non la quinta, con la squadra di Guadalupi che la spunta 25-27.

Il secondo set si apre con la conferma di Rettani nel 6+1. L’avvio è equilibrato, poi l’Anthea conquista un minibreak di vantaggio (7-5), subito annullato in pipe da Milocco, mentre Guasti riscatta un errore precedente con un muro vincente, ma è ancora Milocco ad andare a segno da posto quattro (11-9). Vicenza prende coraggio e allunga 14-10 (time out Guadalupi). La reazione di Offanengo c’è (14-12 con Stroppa, sosta vicentina) ed è inarrestabile, come testimonia il 15-15 a firma di Cheli. Capitan Porzio ci mette il carico: attacco ed ace del sorpasso (16-17), con Guasti a chiudere la porta a muro e Stroppa ad armare il braccio: 16-19 e time out Cavallaro. La Chromavis Abo è lanciatissima e sul turno in battuta di Nicolini verso il 18-25 e il 2-0 a proprio favore.

Nella terza frazione, le cremasche ripartono d’autorità e allungano con due muri consecutivi (Cheli e Guasti): 3-7 e time out Cavallaro. Porzio, però, continua a dettar legge al servizio (7-9 con ace in parallela), imitata poi da Cheli (4-11). Vicenza prova l’ultimo time out sul 5-12, ma si schianta contro il muro di Offanengo (8-17), per poi mostrare un apprezzabile ruggito d’orgoglio (18-22 sul turno in battuta di Filippin). L’Anthea va oltre, facendo sul serio (22-23), ma Offanengo riesce a limitare l’offensiva berica chiudendo 22-25 e 3-0.