Dino Guadalupi (Chromavis Abo): “Nuovamente condannati dalla gestione delle situazioni semplici”

Chromavis Abo Offanengo Volley B1 femminile girone A

Il tecnico di Offanengo analizza il secondo ko consecutivo patito domenica al PalaCoim contro la Gtn Volleybas Udine

 

Tre set giocati sul filo del rasoio, poi la resa nella quarta frazione, con conseguente sconfitta per 3-1 e nessun punto messo in cascina. E’ il film della domenica amara della Chromavis Abo, battuta al PalaCoim dalla Gtn Volleybas Udine e costretta a incassare la seconda sconfitta consecutiva in B1 femminile (girone B). A riavvolgere il nastro è il tecnico Dino Guadalupi.

“Udine – racconta l’allenatore brindisino di Offanengo – aveva qualche spiccata qualità in alcune giocatrici, lo sapevamo bene; in questo momento, le nostre avversarie riescono a sfruttare molto bene questo, mentre noi facciamo più fatica a farlo. Ciò che ci ha condannato ancora una volta è stata la gestione delle situazioni semplici: disordine nelle free ball, poco accanimento sulla difesa in situazioni semplici da portare a casa in contrattacco. Nei momenti decisivi, sembrava che l’avversario facesse sempre la cosa giusta e noi quella sbagliata. Inoltre, il nostro quarto set è abbastanza inspiegabile dopo aver riaperto la partita. Siamo sempre partiti con handicap di punteggio che ci ha penalizzato”.

Un ago della bilancia è stato anche il primo tocco. “Abbiamo lavorato meglio in battuta – aggiunge Guadalupi – ma siamo calati in ricezione: pur dando i giusti meriti a Udine per la qualità del servizio, per quelle che abbiamo noi in ricezione siamo andati troppo in difficoltà”.

Sabato il riscatto passerà attraverso la trasferta veronese a domicilio della Vivigas Arena. “Ora deve essere prioritario – conclude Guadalupi – l’aspetto degli errori di gioco, un discorso che ci portiamo dietro da diverse partite. Ne avevamo parlato dopo Castelfranco Veneto: tramutiamo situazioni semplici da vantaggi a svantaggi e forse senza conseguenti handicap di quattro-cinque punti giocheremmo anche più rilassati i momenti importanti”.