Coach Dino Guadalupi: “Offanengo è la mia priorità per il futuro”

Chromavis Abo Offanengo Volley B1 femminile girone A

Il tecnico brindisino della Chromavis Abo ripercorre la stagione interrotta e guarda all’orizzonte

 

 

In estate era stato scelto dalla società per ritentare la scalata all’A2, nella stagione precedente sfiorata sul più bello (finale play off), e nel corso dei mesi, nel suo primo anno a Offanengo, stava tenendo fede alle aspettative, con la sua Chromavis Abo al primo posto provvisorio (prima della sospensione dei campionati) del girone B di B1 femminile. Pur mancando il lieto fine (l’annata agonistica è stata dichiarata chiusa senza verdetti), resta l’ottimo cammino svolto e una squadra in crescita. In questi mesi in terra cremasca si è vista l’impronta di coach Dino Guadalupi, con il tecnico brindisino che ora riavvolge il nastro e guarda anche al futuro.

“Per come sono fatto io – spiega Guadalupi – sono più orientato ai progetti rispetto a situazioni “mordi e fuggi”. In generale, l’inizio di un rapporto tra società, allenatore e una squadra necessita di tempo e se c’è sintonia questo processo si accelera. In estate Offanengo si è prospettata come una bella sfida: un’avventura nuova, ma con obiettivi importanti. Mi fido molto del mio istinto, si sentiva parlare molto bene della realtà e della società, poi ho avuto immediata sintonia con il direttore sportivo (Stefano Condina), oltre a percepire personalmente un po’ l’ambiente. Tutto questo ha portato a buone premesse per iniziare questo percorso”.

Un percorso poi diventato via via sempre più brillante.

“L’esperienza è migliorata di settimana in settimana. Qualche esperienza pregressa mi ha aiutato nella fase iniziale ad avere sempre fiducia, con le prime difficoltà che potevano essere legate al “cantiere” aperto. La crescita rappresentava un tasto che abbiamo toccato costantemente nel nostro percorso, perché sono davvero tanti gli aspetti su cui bisogna migliorarsi insieme”.

Personalmente, cosa ti ha dato questa esperienza, seppur incompleta, nel tuo bagaglio da allenatore?

“Negli ultimi anni ho sposato la filosofia dell’adattarsi alle risorse a disposizione. Il nostro campionato ti mette in costante situazione di controllo e adattamento a ciò che fai, avendo rose con al loro interno caratteristiche, esperienze e necessità diverse tra loro. Serve un mix tra crescita individuale ed espressioni di risultato. Le nostre dieci vittorie a fila sono state frutto della gestione e dell’espressione di tutto l’organico avendo dovuto far fronte anche a diversi infortuni”.

Cosa vede Dino Guadalupi nel suo futuro?

“Per le premesse iniziali, non ho problemi a dire che, per come si è sviluppata e anche interrotta questa stagione, Offanengo è la mia priorità per il futuro”.