Camilla Gerosa completa il reparto centrale della Chromavis Abo

Chromavis Abo Offanengo Volley B1 femminile girone A

La giovane classe 2001 proviene dalla brillante stagione in categoria a Lecco

 

 

Un altro volto nuovo che completa il reparto centrale di una squadra rinnovata ma comunque interessante per la categoria. In B1 femminile, il Volley Offanengo 2011 dà il benvenuto a Camilla Gerosa, nuova centrale della Chromavis Abo che chiude il reparto nel cuore della rete insieme alla confermata Monica Rettani e a un altro nuovo acquisto, quello di Livia Tresoldi.

Nata il 20 settembre 2001 a Como, la Gerosa (di origini brianzole) ha iniziato a giocare all’età di otto anni all’oratorio del suo paese (Birone di Giussano) prima di disputare una stagione all’Ardor Volley. Poi il passaggio all’Orago, dove ha giocato un triennio tra under 14, 16, 18 e le categorie nazionali B1 e B2, cogliendo risultati di prestigio a livello giovanile italiano tra cui un titolo nazionale under 16 (e un terzo posto) e un secondo posto under 14. Infine, il passaggio a Busto Arsizio sponda Yamamay (B2 e under 18 con quinto posto nazionale) e infine la maturazione nella scorsa stagione a Lecco in B1, dove era in piena lotta per il salto in A2 prima della sospensione dei campionati causa-Coronavirus.

Proprio con l’Acciaitubi Picco Lecco, Gerosa ha sfidato Offanengo nella scorsa stagione in due appuntamenti extra-campionato (allenamento congiunto a Sergnano e torneo di dicembre a Lecco). “Avevo già sentito parlare di Offanengo in merito ai play off della stagione precedente (la semifinale era stata proprio contro Lecco) e da fuori ho visto un ambiente che mi avrebbe stimolato a farne parte, vedendo ragazze molto in armonia tra loro e anche gli ottimi rapporti che Francesca Dalla Rosa (ex Offanengo e lo scorso anno a Lecco) aveva mantenuto con l'ambiente”.

Quindi aggiunge. “La chiamata della Chromavis Abo è stata per me una sorpresa. Spero vivamente di poter migliorare ancora, perché sono giovane e ho ancora tantissimo da imparare. Dall’altra parte della rete, ho avuto un’ottima impressione di coach Guadalupi. Come centrale mi sento più portata in battuta e in attacco, mentre il muro è uno dei punti su cui devo lavorare tantissimo. Il mio modello? Da piccola in televisione guardavo soprattutto Valentina Arrighetti, che mi colpiva per il suo modo di stare in campo”. Per Camilla, l’estate è iniziata con la maturità al Liceo Scienze umane e nei prossimi mesi la sua carriera di studi proseguirà all’università.

“Con Camilla – spiega il direttore sportivo della Chromavis Abo, Stefano Condina – completiamo il reparto dei centrali. E’ un’atleta molto giovane che nella scorsa stagione ha dimostrato di fare molto bene in B1. Al di là della grande rivalità in campo avuta in questi anni, con Lecco c’è una buona amicizia al di fuori del rettangolo di gioco e quando il team manager Paolo Rusconi mi ha avvisato che Camilla non sarebbe rimasta a Lecco, ho sentito subito la ragazza che con grande entusiasmo ha accettato la nostra proposta”.