Monica Rettani (Chromavis Abo): “Questa squadra può dare tanto lavorando sodo”

Chromavis Abo Offanengo Volley B1 femminile girone A

La centrale classe 1997 originaria di Saronno è una delle atlete di più lunga militanza della formazione di Offanengo

 

 

Nonostante la ancor giovane età, è una delle veterane del gruppo, per lo meno in termini di militanza, visto che ha già sulle spalle tre stagioni e mezza con la maglia di Offanengo. Monica Rettani è una delle conferme del mercato estivo della Chromavis Abo, formazione cremasca che militerà nel campionato di B1 femminile (girone B). Classe 1997 di Saronno, Monica ha le idee chiare sulla nuova avventura, iniziata giusto un mese fa con il raduno e l’avvio della preparazione.

“Sono molto contenta – spiega Monica – di proseguire la mia avventura pallavolistica a Offanengo. Dopo la conferma di coach Dino Guadalupi, per come mi sono trovata con lui nella scorsa stagione, non ci ho messo molto ad accettare la proposta della società e son contentissima di essere ancora qui. Le prime impressioni sono ottime, vedo un gruppo già affiatato, poi ovviamente in campo si cerca di costruire l’amalgama,ma vedo positività e serenità abbinate alla voglia di lavorare. Anche nel primo test informale ho avuto buone sensazioni”. Quindi aggiunge. “Siamo in un giro molto tosto, sarà molto stimolante e penso che lavorando bene in palestra questa squadra possa dar tanto. Saranno tutte battaglie e ogni risultato centrato sarà di valore per una squadra, la nostra, che è giovane e che in un certo senso è una scommessa”.

Infine conclude. “Questa è un’annata particolare per gli ovvi motivi sanitari ma a Offanengo stiamo gestendo molto bene la situazione nel rispetto delle norme; questo grazie soprattutto a una società con un’organizzazione di alto livello che ormai è una garanzia nel corso del tempo. Mi auguro in futuro che il PalaCoim possa accogliere il pubblico nelle nostre partite, perché viceversa mancherebbe una componente importante delle nostre domeniche in campo”.