Per la Chromavis Abo una tappa di crescita negli allenamenti congiunti di Lecco

Chromavis Abo Offanengo Volley B1 femminile girone A

Sabato la squadra di Dino Guadalupi si è confrontata con le padrone di casa e con le bergamasche del Costa Volpino, cedendo contro due “big” che ritroverà in campionato

 

 

Una tappa del percorso di crescita che porta tra poco meno di un mese all’esordio in campionato. Sabato la Chromavis Abo (formazione cremasca di B1 femminile) ha sostenuto due allenamenti congiunti a porte chiuse a domicilio dell’Acciaitubi Picco Lecco, sfidando informalmente prima le padrone di casa e poi le bergamasche della CBL Costa Volpino, due “big” del girone B dove sono inserite Porzio e compagne. Il risultato non ha sorriso alle neroverdi allenate da coach Dino Guadalupi, battute prima 2-1 da Lecco e poi 3-0 da Costa Volpino. Nonostante questo, non sono mancati alcuni aspetti positivi, con il tecnico brindisino di Offanengo a tirare le somme della giornata di test.

“Guardando – commenta Guadalupi – in estrema sintesi le due partite informali, il nostro attacco ha fatto molta più fatica di quello avversario, risultando noi inferiori nella fase del contenimento. Per il resto, sono state due partite diverse: contro Lecco abbiamo limitato il numero di errori, che invece è salito contro Costa Volpino. In questo momento, comunque, ogni analisi è condizionata da tantissimi fattori. Bisogna saper trarre alcuni riferimenti per prendere consapevolezza di un punto di partenza per noi e anche del livello dove sono attualmente gli avversari, avendo sfidato due squadre con obiettivi decisamente più grandi oltre a essere più avanti nella preparazione. Noi abbiamo terminato la prima settimana di introduzione di una pallavolo più globale. Tra i lati positivi, la maggior tenuta fisica rispetto a dieci giorni fa, quando l’obiettivo individuale era reggere due set e mezzo di media, mentre a Lecco alcune ragazze hanno giocato sei parziali. Ci sono stati alcuni momenti di frustrazione in campo che ci hanno un po’ bloccato, ma poi siamo riusciti a superarli. Per noi è fondamentale far leva sul lavoro quotidiano tenendo conto degli alti margini di crescita esistenti di un gruppo giovane”.

ACCIAITUBI PICCO LECCO-CHROMAVIS ABO 2-1

(25-15, 25-10, 20-25)

CBL COSTA VOLPINO-CHROMAVIS ABO 3-0

(25-17, 25-18, 25-12)           

CHROMAVIS ABO: Galazzo, Rettani, Porzio, Visintini, Tresoldi, Cornelli, Colombetti (L), Riccardi (L), Marchesi, Zanagnolo, Gerosa, Rossi. All.: Guadalupi