L’Abo Offanengo mostra passi avanti nel gioco

Abo Offanengo Volley B2 femminile girone C

Nella seconda uscita stagionale la squadra di Nibbio tiene testa al Don Colleoni di B1 nell’amichevole di martedì a Trescore Balneario. Per le cremasche sconfitte in volata nei quattro parziali. Il tecnico: “Molto contento, si inizia a vedere il nostro sistema di gioco”  

 

 

 

Incoraggianti passi avanti nel gioco per l’Abo Offanengo, formazione cremasca di B2 femminile che martedì si è testata a Trescore Balneario (Bergamo) contro la Pallavolo Don Colleoni che militerà in B1. Per la squadra allenata da Giorgio Nibbio, si trattava della seconda uscita stagionale dopo l’amichevole della scorsa settimana a Vobarno contro le pari categoria bresciane. Nei quattro set disputati, l’Abo ha tenuto testa alla formazione di serie superiore, arrivando a giocarseli nelle volate che poi hanno sempre sorriso alle padrone di casa allenate da coach Matteo Dall’Angelo. Al di là del risultato, Offanengo ha mostrato significativi progressi nel gioco, con coach Nibbio che ha ruotato dodici ragazze, tenendo a riposo – come nel primo test – l’opposta Sara Lodi, che prosegue il suo percorso di recupero dall’infortunio. A livello individuale, spiccano i venti punti della centrale trentina Francesca Fontanari, top scorer dell’amichevole; per l’Abo, doppia cifra raggiunta anche da Giorgia Rancati (schierata prima da opposta e poi in banda) e da Martina Boglio, protagonista in posto due nella seconda parte del match.

“Sono molto contento – commenta il tecnico di Offanengo Giorgio Nibbio – considerando che abbiamo giocato contro una squadra che milita in B1. Abbiamo compiuto passi avanti rispetto al primo test, diminuendo gli errori e alzando la percentuale di ricezione. Mi è piaciuto l’atteggiamento delle ragazze e il nostro sistema di gioco inizia a vedersi. Siamo riusciti a difendere molto e sinceramente il risultato non mi interessa ora: non lo sto cercando in questo momento”.

Per l’Abo, la marcia di avvicinamento all’esordio in campionato proseguirà sabato con l’appuntamento al PalaCoim di Offanengo con il primo Trofeo Duemme, triangolare che vedrà in campo anche il Vobarno (B2) e il Verona (B1).

LA PARTITA – L’Abo scende in campo con la formazione che aveva iniziato nel test di Vobarno: Sghedoni in regia, Rancati opposta, Ginelli e Bocchino in banda, Fontanari e Rettani al centro e Musiari libero. Offanengo mette subito in mostra una grande verve difensiva, dando vita a scambi lunghi ad alta intensità. Trescore allunga con la battuta (7-3), ma la squadra di Nibbio risponde in contrattacco  arrivando al -1 (7-6). Il Don Colleoni si mostra solido e approfitta di due attacchi out di Ginelli e Fontanari per mettere la freccia (14-10 e time out Nibbio). La sosta schiarisce le idee alle cremasche, che si rifanno sotto (15-14) e restano aggrappate al parziale fino all’arrivo in volata che premia le bergamasche (25-22).

Nella seconda frazione, l’Abo si ripresenta con lo stesso sestetto e - dopo un avvio difficoltoso (4-1 e 8-3) - si rende protagonista di una brillante parte centrale del set che conduce le ospiti fino ad annullare il gap a quota quattordici. Il Don Colleoni, però, non si scompone e piazza subito un break in battuta (17-14 e time out Nibbio). Il rilancio locale non taglia le gambe a Offanengo, che con grande caparbietà rimonta fino al 18-18 con il muro di Sghedoni e l’attacco di Ginelli. La schiacciatrice ex Crema firma l’ace del sorpasso (19-20), ma Trescore trova la forza per piazzare lo sprint: 25-21 e 2-0.

In avvio di terzo set, Boglio avvicenda Rancati in diagonale con Sghedoni e la laterale piemontese scalda subito il braccio, guidando il recupero dell’Abo dal 7-3 all’8-8. L’ace di Rettani completa la rimonta (8-9), ma la Don Colleoni punge in battuta per il 16-13. Offanengo (con Marchesetti nel giro dietro al posto  di Ginelli) trova il -1 (17-16), ma un errore in attacco della rientrante Ginelli rilancia le padrone di casa (19-16). L’Abo non demorde e pareggia a quota 20 con Fontanari. L’arrivo è in volata, con Trescore che la spunta di misura (25-23).

I due allenatori si accordano per giocare un set supplementare, con Nibbio che dà spazio a Caravaggi al centro e Rancati in banda. Dopo un avvio negativo (6-1), l’Abo risale la corrente (7-6) e pareggia a quota 8 con Bocchino, salvo poi allungare 12-14 sul turno in battuta della Caravaggi. La squadra di Nibbio lotta a denti stretti (19-19), poi la battuta aiuta le bergamasche (21-19 e time out), che si portano sul 24-22. L’Abo annulla due set ball sul servizio di Boglio, guadagnando con Rancati una palla set, annullata dalle locali (25-25) che poi chiudono con un ace (27-25).

PALLAVOLO DON COLLEONI-ABO OFFANENGO 4-0

(25-22, 25-21, 25-23, 27-25)

PALLAVOLO DON COLLEONI: Colombo 14, Pozzoni 12, Camarda 11, Gallizioli 15, Bonetti 4, Pinto 10, Locatelli (L), Colombi 2, Ruben, Vedovati 2, Colleoni 6. N.e.: Carrara. All.: Dall’Angelo

ABO OFFANENGO: Sghedoni 1, Bocchino 9, Fontanari 20, Rancati 13, Ginelli 5, Rettani 7, Musiari (L), Boglio 12, Marchesetti, Caravaggi, Vasta (L), Dolera. N.e.: Lodi. All.: Nibbio