Rinforzo in posto quattro per la Chromavis Abo: Alessandra Guasti

Chromavis Abo Offanengo Volley B1 femminile girone A

Classe 1996, la schiacciatrice toscana ha già calcato i campi di serie A, vincendo una Coppa Italia di A2 nel 2016

 

Colpo di mercato in posto quattro per la Chromavis Abo, formazione cremasca che parteciperà al campionato di B1 femminile nel girone B. La società del presidente Pasquale Zaniboni dà il benvenuto alla schiacciatrice Alessandra Guasti, toscana classe 1996 e reduce dall’annata in A2 all’Omag San Giovanni in Marignano.

Nata il 7 agosto 1996 a Borgo San Lorenzo (Firenze), Alessandra è alta un metro e 85 centimetri e ha iniziato a giocare a pallavolo dall’età di sei anni grazie al minivolley nel suo paese di origine (Barberino del Mugello) dove è cresciuta pallavolisticamente fino all’età di 13 anni. Poi l’avventura nel settore giovanile della Foppapedretti Bergamo, dal 2010 al 2014 partecipando ai campionati di serie D, C e B1 (due stagioni), sostenendo anche alcuni allenamenti con la prima squadra di A1 allenata da Stefano Lavarini.

Nelle giovanili orobiche (in un gruppo che contemplava anche Laura Melandri, poi approdata in A1) ha disputato due finali nazionali under 16 e ha partecipato ai campionati under 18, prima di mettersi in viaggio alla volta di Forlì per un biennio dal 2014 al 2016, prima in A1 poi A2, vincendo in quest’ultima stagione la Coppa Italia di categoria e conquistando la promozione nella massima serie.

Prima dell’ultima stagione a San Giovanni in Marignano, in Romagna, doppia esperienza in B1, prima a Orvieto (2016-2017 con promozione in A2) e poi a Vicenza.

“Pur essendo alta un metro e 85 centimetri – spiega la Guasti – le mie caratteristiche principali sono di seconda linea, tra ricezione e difesa. Dai tempi di Bergamo avevo giocato qualche amichevole a Offanengo ed era un ambiente che mi piaceva a primo impatto. Inoltre, mi hanno stimolato gli obiettivi ambiziosi della società e anche il grande tifo presente, un elemento che reputo importante per la squadra”. Parallelamente alla carriera da atleta, Alessandra sta sostenendo gli studi universitari in Scienze motorie.

“E’ un’atleta – spiega il direttore sportivo della Chromavis Abo, Stefano Condina –che fin da subito ha rispecchiato le caratteristiche tecniche e atletiche che cercavamo insieme a coach Dino Guadalupi. Alessandra si è resa subito disponibile nell’abbracciare il nostro progetto ambizioso e sono sicuro faccia molto bene a Offanengo, crescendo ulteriormente come atleta. Nella scorsa stagione ha calcato i campi di A2 senza trovarne il giusto spazio e oggi è pronta a ripartire dalla B1 che ha già disputato con ottimi risultati”.

IL PUNTO SULLA NUOVA CHROMAVIS ABO – Alessandra Guasti è il nono tassello del mosaico della rosa affidata a coach Dino Guadalupi, rinforzando un reparto laterale che annovera già le opposte Federica Stroppa e Virginia Marchesi e la schiacciatrice (e capitano) Noemi Porzio. Completate le coppie di palleggiatrici (Cecilia Nicolini con la giovane Elena Maria Cicoria) e di liberi (Alice Giampietri e Camilla Riccardi), mentre al centro spazio a Lisa Cheli.